COSA VI CONSIGLIAMO

Regione Marche

Le Marche è una regione da scoprire essa è ricchissima di storia vanta di un vasto territorio dove si trovano concentrate meraviglie artistiche, storiche e naturalistiche con i suoi patrimoni culturali legati anche ad una ricchissima tradizione, ed alle sue bellezze paesaggistiche.

IL MONTEFRELTRO

Urbino

L’antica capitale del ducato montefeltresco (35 km da Pesaro) sorge sulla cima di due colli e lungo le loro pendici con i tetti delle case e delle chiese digradanti verso Porta Lavagine a nord-est e verso Porta Valbona a sud-ovest. È una delle maggiori mete del turismo artistico mondiale, per la sua storia e per i tanti monumenti e opere d’arte in essa contenuti.

Ha origini antichissime, ma si ha documentazione solo a partire dal III secolo a.C., quando Urvinum Mataurense assunse la dignità di municipio romano (resti di mura e del teatro).
Visitare Urbino in un giorno vuol dire tuffarsi nel cuore del rinascimento italiano andando a braccetto con personaggi del calibro di Raffaello Sanzio, Piero della Francesca e Federico da Montefeltro.
Il suo centro storico è sito UNESCO patrimonio dell’umanità e la sua architettura è tanto particolare da aver fatto in modo che Urbino venisse soprannominata la “città a forma di palazzo“.

LA ROCCA

San Leo

Il borgo di San Leo è da sempre sovrastato da un imponente forte, di probabile origine romana.
Nel corso dei secoli il forte fu ampliato dai goti, poi dai longobardi ed infine dai primi Duchi di Montefeltro.

Ma la configurazione attuale la si deve agli interventi del 1472 quando il forte ebbe, a cura di Francesco di Giorgio Martini su ordine del grande Federico da Montefeltro, una massiccia ristrutturazione atta a renderlo adatto alle nuove armi a base di polvere da sparo e che lo rese una delle fortezze più belle d’Italia.
Nella rocca sono presenti due parti abbastanza distinte: il mastio, che con i suoi torricini quadrati e l’ingresso gotico è la parte più antica e l’ala residenziale, i torrioni rotondi e il muraglione a carena con beccatelli che li collega, di fattura più recente. I due torrioni, il muro di cinta e il mastio delimitano inoltre la cosiddetta piazza d’armi.

LA MOVIDA

Rimini

A Rimini non potete perdervi il centro storico. Qui le tre piazze fondamentali sono Piazza Tre Martiri dove si trova tra l’altro anche il ceppo cinquecentesco lasciato al passaggio di Giulio Cesare e le tre lucine sulla piazza a testimonianza dell’impiccagione dei tre partigiani morti qui in epoca fascista.

Rimini è il principale, nonché più popoloso, centro della Riviera romagnola e la seconda città per numero di abitanti (dopo Ravenna) di tutta la Romagna. Località di soggiorno estivo di fama internazionale, si estende per 15 km lungo la costa del mare Adriatico con hotel, locali notturni, attrezzature balneari e impianti sportivi e la sua spiaggia risulta la prima in Italia per numero di presenze, seguita da Bibione. Lo sviluppo del turismo, avviato nel 1843 con la fondazione del primo Stabilimento balneare, si affermò definitivamente nel secolo successivo, perdendo l’originaria connotazione aristocratica e mondana e trasformandosi in fenomeno di massa.

CITTA’ E MARE

Pesaro

Pesaro possiede tradizioni culturali antiche, un patrimonio storico artistico importante come i Musei Civici, Casa Rossini, la Biblioteca Oliveriana, i mosaici della Cattedrale, teatri, chiese e ville gentilizie ma anche strutture e proposte attualissime come il Centro Arti Visive Pescheria, la Biblioteca San Giovanni e sculture moderne che si incontrano passeggiando per la città.

Pesaro è soprattutto conosciuta per le manifestazioni di fama internazionale: il Rossini Opera Festival, il festival che ogni anno ad agosto porta in scena i capolavori di Gioachino Rossini con cantanti e artisti di fama internazionale e la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema, la rassegna cinematografica di paesi e autori sconosciuti che attira tutti gli anni a fine giugno un pubblico di esperti ed appassionati. La città offre tutte le opportunità di un centro storico di antica origine ancora oggi vivo, densamente popolato, ricco di luoghi interessanti. Numerose botteghe artigiane si scoprono nelle viuzze, laboratori e negozi che presentano le produzioni odierne della famosa e secolare tradizione della “ceramica pesarese”, antiquari, librerie, negozi specializzati.

COSTA ADRIATICA

Fano

La città è tra le 100 migliori località balneari italiane, più volte premiata per l’acqua pulita, fondali bassi, tranquillità e ottimi servizi. A questo si aggiunge la piacevolezza del suo centro storico con tanti monumenti, palazzi e chiese che vale la pena vedere. Qui le origini romane sono ben visibili: l’imponente Arco d’Augusto rappresenta ancora oggi l’ingresso principale per i visitatori.

Eretto nel primo secolo d.C. come ornamento della via Flaminia, è composto da un fornice centrale e da due arcate minori laterali. Addossate all’arco sono le logge di San Michele e l’omonima chiesa, la cui facciata è adornata da un portale rinascimentale. Piazza XX Settembre, collocata nel cuore della città, è ornata dalla Fontana della Fortuna, bella realizzazione cinquecentesca. Nella stessa piazza sorge inoltre il Palazzo della Ragione del 1299 in stile romanico-gotico. Attraverso un’arcata rinascimentale del 1490 si entra dalla piazza alla Corte del Palazzo Malatesta, dove è possibile osservare la loggia del Sansovino.

LA STORIA

Borghi Medievali

Le Marche sono una regione ricca di borghi medievali, arroccati sulle sue colline. Questi luoghi ricchi di storia e cultura, ma anche di specialità gastronomiche, sono un tipico esempio delle cittadine collinari marchigiane ancora a misura d’uomo, dove sembra che il tempo si sia fermato.

Come il borgo di Gradara, che si trova a 5 km da Cattolica, giunto fino a noi intatto con le sue mura e il suo castello, e il borgo di Cingoli, sede diocesana dal IV al VI secolo, o quello di Corinaldo, che ha un chilometro di mura intatte del Quattrocento. Tra i borghi che caratterizzano il paesaggio marchigiano ci sono anche Sarnano, che conserva intatto il suo antico centro storico, Montecassiano, che risale al III secolo a.C. e Treia, che tra le sue torri e mura, ha una posizione panoramica sui centri circostanti.

Inserisci la località o l’indirizzo da te desiderato, se l’area dei KM ricopre la residenza Villa Franca verranno mostrati nella cartina i KM di distanza tra la località scelta e la residenza Villa Franca.

No results found in this location. Please try again.